Lucamante Arredamenti Bari

idee per arredare villa al mare o in campagna

Idee per arredare villa al mare o in campagna

L’arredo della seconda casa sul mare può costituire un problema non sempre semplice da risolvere: si devono coniugare, infatti, delle esigenze abitative con la consapevolezza che lo spazio arredato non fa parte dell’abitazione primaria.

Scegliere lo stile adatto o dei mobili che possano essere all’altezza della “vera” casa è la soluzione migliore che bisogna ottenere per le abitazioni sul lido.

Stesso discorso per le tavernette in campagna e in città: questi ambienti possono costituire uno spazio intimo e conviviale, dove ospitare gli amici per trascorrere un pomeriggio insieme o dove ritirarsi a leggere o guardare la televisione.

L’arredo per tavernette, quindi, dev’essere capace di creare un’atmosfera tranquilla e funzionale, per far fronte a ogni esigenza.

In questo articolo vedremo come arredare gli spazi secondari come le ville al mare e come trasformare la tavernetta in città o in campagna in uno spazio di tendenza.

Come arredare la tua villa al mare

Lo stile più adatto e apprezzato per arredare una villetta sul mare è sicuramente quello che rimanda o all’ambiente marino o a quello esotico. Il primo fa un largo uso di legni chiari o verniciati di bianco, leggeri, pratici e talvolta, con un effetto più grezzo e invecchiato.

Le decorazioni rimandano al mondo della nautica: barche, conchiglie, ombrelloni e coralli possono creare uno spazio pensato per collegarsi con l’ambientazione balneare della villetta.

Anche le stoviglie e i tessili per la casa riportano i colori del mare, come il blu e l’azzurro, spesso nella fantasia a righe che ha reso famosi l’abbigliamento marinaresco.

Non mancano sedie impagliate, che riportano alla frugalità delle capanne dei pescatori. Per un effetto autentico e raffinato mai dimenticare remi o reti come decorazioni da muro.

Così come lo stile marino, anche quello esotico si può adattare magnificamente alle ville al mare. I mobili in legno di mango o in bamboo presentano delle sfumature di colore più vivide e particolari, spesso accostate anche da colori vivaci come verde, giallo e rosso.

Anche i divani e le poltrone, confezionate in fibra di palma, rimandano a un’atmosfera caraibica, così come i tessili per la casa con fantasie a foglie verdi o animali esotici. Per un tocco di stile intramontabile, se si dispone di una veranda o un pergolato, si può installare un’amaca di corda, perfetta per rilassarsi ascoltando il rumore delle onde.

Come arredare la tavernetta in campagna

Per arredare la tavernetta in campagna è possibile ricorrere a diversi stili, tutti rimandanti all’ambiente rustico della campagna con forme e palette di colore differenti.

Quello più utilizzato è lo stile country chic, dove si utilizzano materiali grezzi come legno, paglia e ferro per creare dei mobili pratici, belli da vedere e semplici da utilizzare.

Non comprende delle decorazioni particolari, ma è composto da oggetti dalle linee pulite ed essenziali, che lasciano spazio al materiale che si desidera impiegare.

Un esempio sono le sedie impagliate, o una lunga tavola in legno massello. Altrimenti, per chi desidera un’atmosfera più romantica, è possibile ispirarsi ai colori pastello dello stile shabby chic, una tendenza di arredamento che ricorda i mobili dei cottage inglesi.

Gli elementi d’arredamento sono caratterizzati da delle curve che aiutano a rendere le gli spazi più confortevoli e accoglienti, soprattutto se si utilizza un divanetto imbottito con tanti cuscini.

Adottare lo stile shabby chic in tavernetta permette anche, se è presente una cucina, di creare una piccola stanza da tè: bastano un tavolino rotondo, delle sedie dai colori tenuti come azzurro cielo e rosa confetto e qualche cuscino ben imbottito.

Come arredare la tavernetta in zone residenziali

Per arredare la tavernetta in città lo stile più indicato è quello moderno: in questo modo, infatti, questo spazio potrà essere in armonia con il resto della casa. Si possono quindi adottare dei mobili in laminato dalle linee semplici e ben definite, come librerie, mobili tv e credenze.

È possibile anche aggiungere qualche elemento in stile industriale, come sedie e tavolo in acciaio. Per completare l’effetto contemporaneo è possibile installare dei punti luce ben definiti, ricorrendo anche all’alimentazione a LED, innovativa e di tendenza.

Un altro stile che si può utilizzare per le tavernette in città è quello rustico, anche se declinato in maniera differente rispetto agli stessi spazi in campagna.

Si tratta di una tendenza che rimanda alle cabins americane che si trovano nelle foreste, dove si utilizzano mobili di legno e ferro con rivestimenti in pelle e pelliccia (vera o sintetica).

Basta un divano in cuoio, un tavolo e delle sedie in pelo e un tappeto di pelle: così facendo si crea uno spazio accogliente e ricercato, che si adatta perfettamente alle tavernette con un caminetto o un forno.

Per l’illuminazione si può ricorrere anche qui a punti luce a LED oppure a delle appliques in metallo da posizionare negli angoli più utilizzati.

Post a Comment